Lavoriamo per conciliare la sostenibilità economica e ambientale

Chi siamo

BLUEFARM nasce nel febbraio del 2014 come spin-off SME dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, legato al Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica.

Il nostro scopo è trasferire ad aziende ed enti pubblici i risultati della ricerca scientifica, rendendoli facilmente fruibili.

Il nostro principale ambito applicativo è lo sviluppo di strumenti per la gestione ambientalmente ed economicamente sostenibile delle attività di acquacoltura.

Crescita Blu (Blue Growth)

Acquacoltura di Precisione

Sistemi integrati e circolari

Innovazione digitale

Information and Communication Technology

Sostenibilità ambientale

Benessere animale

La nostra visione

Conciliare la sostenibilità economica ed ambientale, per vivere in un mondo in cui l’uomo divenga nuovamente parte della natura.

Cosa Facciamo

Forniamo consulenza, strumenti e servizi per promuovere l’acquacoltura sostenibile ad aziende private ed enti pubblici.

Perché lo facciamo

Siamo certi che l’acquacoltura giocherà un ruolo fondamentale nel paniere alimentare, fornendo cibo sostenibile alle prossime generazioni e contribuendo allo sviluppo sociale ed economico: lavoriamo per contribuire a questi obiettivi.

La nostra missione

Contribuire all’innovazione nel settore dell’acquacoltura, fornendo strumenti di supporto alle decisioni basati sui principi dell’acquacoltura di precisione, finalizzati al miglioramento della produttività e del benessere degli animali e alla diminuzione degli impatti ambientali.

Perché rivolgersi a noi

La nostra differenza consiste nell’approccio olistico delle attività legate all’acquacoltura. Abbiamo costruito un modello d’impresa che ci permette di conoscere prima il risultato delle azioni quotidiane da prendere.

Utilizziamo strumenti stato dell'arte, grazie al contatto col mondo della ricerca (Spinoff di Ca'Foscari)
Conosciamo le problematiche specifiche che condizionano lo sviluppo dell'acquacoltura
Abbiamo una riconosciuta capacità nella predisposizione di strumenti innovativi (Copernicus Accelerator 2017/2018)

I nostri servizi

I nostri servizi sono basati su una lunga esperienza di sviluppo e applicazione di strumenti modellistici in grado di:

  • prevedere l’accrescimento di pesci e molluschi in relazione alle condizioni di allevamento;
  • simulare le interazioni dell’acquacoltura con l’ambiente;
  • fornire supporto alla selezione di siti da dedicare ad attività di acquacoltura;
  • suggerire azioni di controllo per la mitigazione dei rischi e l’ottimizzazione delle pratiche gestionali.

Questi strumenti sono stati sviluppati e messi alla prova in diversi progetti europei e nazionali. Il nostro portfolio di modelli consente di valutare la produttività e gli impatti ambientali delle principali tipologie di acquacoltura Mediterranea, comprendendo

  • mitilicoltura long-line;
  • venericoltura;
  • ostricoltura;
  • piscicoltura in gabbia (spigole e orate) e in impianti a terra (trota iridea).

I fondatori di Bluefarm

Prof. Roberto Pastres

PhD, Professore Associato di Ecologia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, responsabile scientifico di Bluefarm. Ha una esperienza ventennale nello sviluppo di strumenti modellistici per l’acquacoltura sostenibile.

Più Informazioni

Attualmente, coordina il progetto H2020 “GAIN” – Green Aquaculture INtensification in Europe, e partecipa al progetto H2020 “NewTechAqua”.
Professore Associato presso la Facoltà di Scienze dell’Università di Venezia dal 2000, la sua attività di ricerca riguarda lo sviluppo di modelli ecologici per la descrizione della dinamica di ecosistemi acquatici in presenza di influenze antropica. In questo ambito, lo studio delle interazioni tra acquacoltura e ambiente, ha condotto a mettere a punto soluzioni applicative per promuovere l’acquacoltura sostenibile. Ha preso parte a vari progetti europei riguardanti l’acquacoltura come FP6 ECASA e SPICOSA, FP7 Euroshell e FORCE e ha coordinato FP7 MEDINA.

Dr. Daniele Brigolin

Daniele Brigolin, PhD Scienze Ambientali – socio fondatore di Bluefarm, attualmente ricercatore (RTD-B) in Ecologia presso l’Università IUAV di Venezia, corso di laurea in Urbanistica e Pianificazione del Territorio.

Più Informazioni

Oltre all’acquacoltura, i suoi principali interessi di ricerca riguardano i processi biogeochimici in ambiente bentico e lo studio delle reti trofiche. Ha preso parte ad attività di modellistica numerica condotte in diversi progetti europei come ECASA, Euroshell, MEDINA, FORCE, CLIMEFISH. Ha recentemente coordinato il progetto Interreg V-A Italia-Slovenia BLUEGRASS sull’acquaponica.